Italiano
onlinecasinorank.it
  • Casinò per paese
  • Bonus del casinò
  • Bonus Giri Gratis
  • Giochi da casinò
  • Metodi di deposito
  • Novità
Menu
Casinò online
Italiano

La tassa sul gioco filippina aumenta del 15%

Filippine

2021-03-11

Secondo il Philippines Bureau of International Revenue, l'imposta totale raccolta dalle società iGaming nel 2020 è stata di 149,3 milioni di dollari (7,18 miliardi di PHP). Questo è un enorme aumento dell'11,7% rispetto ai 133,7 milioni di dollari dell'anno precedente.

La tassa sul gioco filippina aumenta del 15%

Bene, questo sta per salire di un livello dopo che le autorità filippine hanno approvato una tassa del 5% sulle società di gioco filippine offshore lunedì 8 febbraio 2021. I POGO (operatori di gioco d'azzardo offshore filippini) offrono servizi di gioco d'azzardo online ai giocatori nella terraferma Cina, dove le scommesse sono illegali. È importante notare che il presidente Rodrigo ha respinto la richiesta della Cina di vietare queste aziende nel 2019.

Cosa c'è nella nuova legge?

La legge della Camera 5777 è stata adottata da 198 membri della Camera dei rappresentanti, la Camera bassa. Non resta che l'approvazione dei 24 membri del Senato e la firma del presidente Rodrigo Duterte.

Uno degli sponsor del disegno di legge, Joey Salceda, ha affermato che la legge genererebbe 3,99 miliardi di dollari di tasse se approvata. Secondo la legge, i POGO dovrebbero separarsi da una tassa del 5% sulle loro entrate lorde di gioco e altre entrate.

Inoltre, la nuova regola introdurrebbe una ritenuta alla fonte del 25% sui cittadini stranieri impiegati dai POGO. Tuttavia, il dipendente deve guadagnare oltre $ 12.491 (circa PHP600.000) per pagare la ritenuta alla fonte.

Tra il 2016 e il 2019, il regolatore del gioco filippino è riuscito a raccogliere 19 miliardi di PHP dalle società di gioco d'azzardo online. Ma i legislatori hanno affermato che i POGO e altri fornitori di servizi di scommesse non hanno pagato almeno 1,7 miliardi di dollari di tasse tra il 2018 e il 2019. Ciò ha portato a un giro di vite su queste aziende, a normative fiscali più severe e al divieto di viaggio per i lavoratori della Cina continentale. Di conseguenza, lo scorso anno la maggior parte delle aziende ha lasciato l'industria dei casinò e delle scommesse filippine.

Meno operatori di casinò online, più tasse

Sebbene il paese si sia rifiutato di chiudere completamente l'industria POGO, il regolatore del gioco ha ridotto al minimo il numero complessivo di operatori autorizzati. Nel 2019, PAGCOR (Philippine Amusement and Gaming Corporation) ha smesso di concedere permessi di gioco a nuove società offshore dopo la direttiva del presidente Duterte.

Come detto prima, la maggior parte degli operatori ha chiuso i negozi l'anno scorso a causa del COVID-19 e dei cittadini della Cina continentale che cercavano di lavorare nei centri POGO. Oggi, il numero di fornitori POGO autorizzati nelle Filippine è 51, rispetto ai precedenti 130+.

Nel complesso, l'aumento delle entrate nel travagliato settore del gioco filippino deriva da una maggiore tassazione da parte del governo. Ma gli operatori di iGaming che sono rimasti lì hanno beneficiato immensamente dei viaggi d'affari e del COVID-19 che ha destabilizzato l'industria dei casinò terrestri. Di conseguenza, più giocatori di casinò hanno scommesso online tramite un POGO.

Preoccupazioni per la nuova legge

Come previsto in qualsiasi spazio democratico, House Bill 5777 ha ricevuto la sua giusta quota di critiche da parte della critica. Secondo Carlos Zarate, il vice leader della minoranza alla Camera, questo disegno di legge legittimerebbe ulteriormente il gioco d'azzardo online nel paese.

In una dichiarazione, ha detto: "Ci sono preoccupazioni di sicurezza sollevate contro i POGO che sono ancora molto valide perché questi hub possono essere utilizzati per scopi militari e politici espansionistici di un paese straniero, come la Cina".

Ricorda che PAGCOR (Philippian Amusement and Gaming Corporation) aveva precedentemente annunciato che i POGO avrebbero operato parzialmente, con solo il 30% delle sue risorse umane che dichiaravano di lavorare.

Cosa riserva il futuro

Le nuove richieste fiscali indurranno indubbiamente molti altri fornitori di servizi di iGaming a riconsiderare la loro presenza nel mercato filippino. Il mancato rispetto di queste rigide regole porterà all'emissione di "ordini di chiusura" da parte del BIR (Bureau of Internal Revenue) e le rispettive società cesseranno di operare. Ma tutto sommato, molto rispettabile casinò online sono praticamente disponibili in questo mercato strettamente regolamentato.

Promo del casinò

--
null Country FlagCheckmark
Gioca ora
-

Ultime novità

2021-11-26

Le migliori scommesse di Craps spiegate

CrapsRead more
Chi siamo
Privacy policy
Recensioni
Guide ai giochi
Novità
© onlinecasinorank.it 2021